Tutto per la tua bellezza e la tua serenità a 360 gradi

I nostri servizi

Affaticamento muscolare

A cosa è dovuto?

L’affaticamento muscolare e una patologia che colpisce molti pazienti, e che causa tutt’oggi notevoli disagi, a causa del dolore creato dal muscolo stressato, sia a livello dei muscoli masticatori che di altri muscoli, come i frontali, temporali e muscoli del collo. E una patologia che fa parte dei disordini temporomandibolari, che includono patologie all’articolazione e digrignamento dentale.

Le principali cause di questa patologia si possono individuare in:

  • Traumi pregressi
  • Abitudini viziate
  • Stati psicologici
  • Alterata occlusione dentale
  • Perdita di molti denti con diminuzione altezza della bocca
  • Stress emozionali intensi, come esami, matrimoni, …

Quali sono i sintomi?

I sintomi con i quali il fenomeno di Affaticamento muscolare si manifesta possono essere :

  • Tensione muscolare sulle guance , per la presenza sottostante dei masseteri, muscoli maggiormente interessati dal serramento notturno.
  • Blocco della mandibola in apertura a causa del trisma masseterino
  • Dolore all’orecchio che a volte si irradia al viso, in assenza di otite
  • Rumori articolari aprendo e chiudendo la bocca
  • Difficoltà ad aprire la bocca per indolenzimento muscolare
  • Dolore nello sbadigliare, masticare o aprire la bocca in modo ampio
  • Mal di testa e dolori al collo
  • Chiusura dei denti in maniera serrata sia di notte che di giorno

Come alleviare i disturbi?

I disturbi dell’affaticamento muscolare possono essere ridotti tramite il rispetto di alcune regole abitudinarie come:

  • Mettere a riposo la mandibola adottando una dieta soffice per alcune settimane
  • Applicare un panno caldo-umido su entrambi i lati del viso per aumentare la vasodilatazione nei muscoli e aumentare l’apporto di ossigeno, migliorando l’eliminazione dell’acido lattico muscolare
  • Eseguire trattamenti di fisioterapia
  • Eseguire esercizi di apertura e chiusura della bocca specifici ,controllando che questi avvengano nel modo corretto
  • Ricordare di tenere le labbra chiuse senza che i denti si tocchino tra di loro. mi media i denti si devono toccare circa 20 minuti in 24 ore .
  • Usare medicinali come miorilassanti muscolari, antinfiammatori e analgesici se prescritti dal vostro dentista di fiducia.

Come si può intervenire?

Il dentista può intervenire nel correggere l’occlusione dentale,il ripristino della dimensione verticale aggiungendo i denti mancanti,e con l’uso di dispositivi removibili in resina trasparente chiamati “Bite”, che applicato sull’arcata dentaria superiore o inferiore, modifica l’occlusione tra le due arcate. Questi byte molto simili a quelli utilizzati per il Bruxismo, hanno come differenza lo spessore occlusale che serve a creare uno stretching muscolare. Altri approcci interventistici possono essere il trattamento Ortodontico (apparecchio), oppure il trattamento protesico (capsule o ponti).

Oggi una nuova tecnica molto utile e molto efficace, e l’utilizzo di iniezioni di tossina botulinica a livello dei muscoli masseteri, Che non comporta nessun miglioramento estetico ma riduce notevolmente la contrazione dei muscoli più responsabili nell’affaticamento muscolare.