Tutto per la tua bellezza e la tua serenità a 360 gradi

I nostri servizi

Apicectomia

Che cos’è?

L’apicectomia è un intervento odontoiatrico chirurgico invasivo che prevede la rimozione dell’apice infetto di una radice dentale, che per svariati motivi non può più essere curata normalmente con una devitalizzazione classica . L’apicectomia si rivela l’operazione chirurgica primaria per risanare granulomi, cisti ed ascessi dentali, che perdurano da tempo .

Come si interviene?

  • L’operazione di apicectomia è una pratica molto semplice in mani esperte ,che si svolge attraverso le seguenti fasi :
  • Anestesia locale per addormentare il dente e la zona ad esso circostante
  • Esposizione della zona di intervento tramite incisione nella gengiva
  • Esposizione sotto guida microscopica dell’area apicale infetta da trattare
  • Rimozione del tessuto infetto con l’uso di appositi strumenti rotanti e ultrasonici
  • Rimozione degli ultimi millimetri della radice, che rimane cosi esposta
  • Meticolosa disinfezione della zona trattata per ridurre la carica batterica; cosi facendo è possibile prevenire ulteriori, possibili infezioni
  • Otturazione dell’apice radicale, che consiste nel sigillare l’estremità della radice, la cui punta è stata rimossa, con un materiale bicompatibile per negare l’accesso ai batteri. Questa operazione viene chiamata otturazione retrograda.
  • L’operazione si conclude con il riposizionamento dei lembi gengivali, che andranno in seguito ricuciti tramite punti di sutura, che andranno poi tolti circa una settimana dopo l’intervento
  • Nei casi più gravi o nei casi in cui è necessario ripristinare completamente anche la struttura ossea, sarà necessario inserire del particolato osseo e ricoprire l’area trattata con una membrana riassorbibile. Ciò comporterà una maggiore spesa ,ma completa guarigione dell’area chirurgica

Post-intervento

Come tutti gli interventi chirurgici, anche questo causerà un leggero gonfiore, leggero arrossamento della area trattata, in alcuni casi qualche piccolo ematoma, che si risolverà normalmente nel giro di 5/10 giorni

Per velocizzare la guarigione della ferita e minimizzare il dolore post apicectomia, verranno esposti alcuni accorgimenti da seguire per rendere il recupero più veloce e ridurre le possibili complicanze. Le regole fondamentali da seguire dopo l’intervento sono :

  • Per minimizzare il dolore e ridurre il gonfiore è consigliato l’uso di una borsa del ghiaccio sulla parte esterna della faccia in corrispondenza della zona di intervento ad intervalli di 5 minuti
  • Assunzione di antinfiammatori per circa 5-6 giorni dopo l’intervento per favorire la riduzione del gonfiore e ridurre la sensazione di dolore
  • Assumere antibiotici per evitare il rischio di infezioni
  • Sciacquare la bocca con colluttorio disinfettante solo dopo 24 ore dall’intervento. Eseguire l’operazione di sciacquo per almeno le prime 2 settimane successive all’intervento, ma farlo con cautela per non rischiare l’apertura dei punti di sutura
  • Assumere solo cibi morbidi per ridurre lo sforzo masticatorio per almeno i primi giorni successivi all’intervento
  • Eseguire un’igiene dentale delicata, prediligendo uno spazzolino a setole morbide chirurgico, per evitare la lesione della zona gengivale ancora gonfia,dolente e suturata
  • E’ consigliata una visita radiografica circa 6-12 mesi dopo l’intervento per controllare la buona riuscita dell’intervento a lungo termine.