Tutto per la tua bellezza e la tua serenità a 360 gradi

I nostri servizi

Corone zirconio

Che cos’è?

Lo zirconio è una tipologia di materiale utilizzato di recente per sostituire il metallo grigio delle capsule in ceramica. Ciò consente alla protesi una maggiore biocompatibilità e risultati estetici ottimali , infatti i denti sono estremamente simili a quelli naturali. Oggi con l’avvento delle nuove tecnologie questi materiali vengono fresati attraverso attrezzature Cad CAM, che permettono di ottenere risultati ripetibili e molto precisi

Perché utilizzarla?

  • Biocompatibilità: ottima tolleranza da parte dei tessuti gengivali , minore conducibilità termica rispetto alla corona realizzata con il metodo tradizionale e minore adesione batterica con ridotto accumulo di placca a livello dei margini della corona. Diminuzione delle correnti elettrolitiche presenti nel cavo orale a casa di diverse tipologie di metalli usati negli anni passati per le protesi fisse e mobili
  • Estetica: si ottengono dei risultati ottimali in quanto la cappettina in zirconio è di colore bianco ed è traslucido se fatta in spessori sottili. Il maggior vantaggio dal punto di vista estetico è l’eliminazione del metallo di colore grigio e giallo, e la possibilità di ottenere delle capsule con una traslucenza molto simile a quella del dente naturale
  • Precisione: la metodica CAM/CAD unita ad una corretta impronta dell’arcata dentaria , permette di ottenere protesi estremamente precise.
  • Resistenza: lo zirconio è estremamente rigido e resistente , ciò permette la realizzazione di sottostrutture molto sottili (0,3-0,7mm) a vantaggio della copertura in ceramica.
  • Standardizzazione : si ottengono risultati più precisi e standardizzati grazie all’utilizzo della macchina CAM/CAD. Questo implica una preparazione precisa dei denti e una corretta presa di impronte in quanto la macchina non accetta errori.
  • Oggi lo zirconio viene utilizzato anche per la creazione dei monconi in pilastri implantari, ottenendo dei manufatti molto biocompatibili che permettono al tessuto mucoso di aderire perfettamente al moncone protesico.

Descrizione della metodologia

  • l’odontoiatra prepara il dente da ricoprire secondo la normale procedura e prende poi le impronte delle arcate dentali con i soliti materiali ( miscela di due tipi di silicone), o attraverso l’uso di impronta ottica digitalizzata come Cerec
  • il laboratorio odontotecnico riceve le impronte e sviluppa i modelli in gesso
  • i modelli delle arcate vengono digitalizzati con uno scanner tridimensionale
  • l’odontotecnico progetta a computer la cappettina in zirconio (CAD) individuandola secondo la necessità del paziente
  • il blocchetto di zirconio creato viene inserito nella macchina fresatrice (CAM) , ottenendo cosi la cappettina individuale per il dente da ricoprire, che successivamente verrà cotto in un forno di sinterizzazione che creerà il manufatto robusto e rigido
  • la cappettina viene quindi provata in bocca al paziente , e scegliendo il colore della ceramica, il laboratorio terminera’ il lavoro eseguendo la ceramizzazione , ottenendo cosi il dente finito.

N.B. Questa tecnica e’ utilizzata per la preparazione sia di corone singole , sia di ponti nei casi in cui mancano alcuni denti, Sia di intere arcate dentali. Come accennato precedentemente oggi viene utilizzata anche per creare i monconi su impianti, e strutture avvitate su impianti.