Tutto per la tua bellezza e la tua serenità a 360 gradi

I nostri servizi

Otturazione in composito

Che cos’è?

L’otturazione in composito e’ una tecnica che utilizza un materiale chiaro, scelto dell’esatto colore del dente, per otturare le aree aperte dentali create da una precedente asportazione del tessuto carioso dentale.

Caratteristiche

Il composito è una pasta di materiale plastico che possiede caratteristiche estetiche ed è in grado di incollarsi fisicamente al dente tramite un trattamento adesivo. La sua varietà di colore, quindi la capacità di mimetizzarsi sulla superficie del dente, ne privilegia l’utilizzo da parte dell’odontoiatra e la scelta da parte del paziente. Questo materiale è composto da tre sostanze principali: una resina di base, che costituisce la matrice organica; le particelle di materiale inorganico, costituenti il riempitivo rinforzante o fase dispersa; l’agente legante, che agisce da collante tra il materiale resinoso e il materiale inorganico.

Come si interviene?

Fasi del trattamento di otturazione:

  1. anestesia locale
  2. isolamento con diga di gomma, fondamentale per eliminare l’umidità e favorire l’adesione del materiale
  3. rimozione della carie
  4. acidificazione, ossia l’applicazione di un mordenzante acido sul dente che crea adesione meccanica
  5. adesione chimica, si applica un primer per creare uno strato di collegamento tra la resina e il dente
  6. ricostruzione, si applicano strati supplementari di composito che vengono induriti tramite l’utilizzo di speciali lampade con luce a led
  7. rifinitura, permette il raggiungimento delle caratteristiche estetiche volute e la minor capacità di ritenzione di placca possibile oltre che ad un maggior confort da parte del paziente
  8. aggiustamento occlusale , rifinitura dovuta all’operazione di masticazione, essa viene testata facendo chiudere la mandibola su di un foglio di carta copiativa estremamente sottile, i punti di contatto eccessivi o indesiderati dovuti all’eccessiva quantità di pasta inserita nel dente vengono rimossi

Post trattamento

L’otturazione rende il dente inizialmente più sensibile a causa della rimozione della carie che operava da anestetizzante, ma la sensazione svanisce dopo poche ore.
L’uso della diga può creare un po’ di infiammazione gengivale, e le arre iniettive alcune volte danno fastidio qualche giorno, ma poi tutto passa.
In alcuni casi dopo l’otturazione il dente può fare male anche dopo vari giorni, a causa o di piccole bolle d’aria che si sono create a livello dell’ adesivo, o per una a vicinanza eccessiva al nervo , per cui sarà necessario devitalizzare il dente.