Tutto per la tua bellezza e la tua serenità a 360 gradi

Intervento cataratta con lista d’attesa di soli 15 giorni!

Intervento cataratta

Intervento cataratta: patologia e sintomi della cataratta

Prima di illustrare il procedimento dell’intervento di cataratta, vediamo brevemente in cosa consiste questa patologia e quali sono i suoi sintomi.

La cataratta è una patologia oculare consistente nella progressiva opacizzazione del cristallino (l’organo nell’occhio che, insieme alla retina, ci permette di mettere a fuoco gli oggetti), la cui conseguenza è una riduzione della capacità visiva o, nei casi più gravi, la totale perdita della vista. La cataratta può interessare entrambi gli occhi o solo uno di essi.

La cause scatenanti sono solitamente connesse all’avanzare dell’età, che comporta una minore flessibilità e trasparenza del cristallino, nonché un suo ispessimento. Altre cause possono essere l’esposizione a raggi UV e X, la disidratazione, lesioni all’occhio, infezioni durante la gravidanze, ed altre ancora.

Inoltre, una forte miopia, precedenti patologie, il diabete mellito ed altri fattori possono portare all’insorgenza di questa patologia anche intorno ai 40 anni. In questi casi, si parla  di cataratta giovanile.

Tra i sintomi della cataratta troviamo prevalentemente la visione annebbiata, a volta accompagnata da episodi di abbagliamento da luce frontale, sdoppiamento dell’immagine e deterioramento nella percezione cromatica.

Intervento alla cataratta: come si svolge?

L’unico trattamento che permette di risolvere il problema della cataratta è l’intervento chirurgico.

L’intervento consiste nella rimozione del cristallino opacizzato e nella sua sostituzione con un cristallino artificiale, conosciuta come lente intraoculare (IOL). Grazie a questa lente è inoltre possibile trattare altri disturbi visivi quali la miopia, l’astigmatismo e la presbiopia.

L’intervento alla cataratta è molto breve e completamente sicuro. Viene eseguito in day hospital e richiede una semplice anestesia locale, ottenuta con un collirio anestetico. La tecnica più comunemente utilizzata è quella della facoemulsificazione, che implementa con il femtolaser il tradizionale intervento con pinze e bisturi.

Poco dopo l’intervento, il paziente può già tornare a casa, dovendo semplicemente tenere aperto l’occhio operato per un giorno. Già 24 ore dopo l’intervento, si potranno vedere i miglioramenti nella capacità visiva.

Ricordiamo che prima di sottoporsi all’intervento il paziente deve effettuare una visita oculistica completa per valutare la gravità della patologia.

Sebbene l’intervento richieda poco tempo, le liste d’attesa sono spesso molto lunghe. Presso il Centro Medico Tuzza, invece, la lista d’attesa per un intervento alla cataratta è di soli 15 giorni! 

Per prenotare un appuntamento con il nostro oculista, vi basterà contattare il nostro staff, che sarà lieto di rispondervi in brevissimo tempo.

 

Comments are closed here.